Controllare l’infestazione di varroa

A fine maggio è molto importante procedere senza indugio ad un controllo dell’infestazione di varroa in tutte le vostre colonie. Una colonia colpita da un’infestazione elevata può essere salvata con un trattamento d’urgenza.

Il Servizio sanitario apistico (SSA) raccomanda di verificare l’infestazione esaminando la caduta naturale delle varroe, un metodo che fornisce i risultati più significativi. Se contate più di 3 acari caduti al giorno, togliete l’eventuale melario e cominciate immediatamente un trattamento d’urgenza. Nel caso di una caduta fino ad un massimo di 7 acari al giorno, per valorizzare la covata, si può formare un nucleo di metà giornata, che sarà successivamente nebulizzato con acido ossalico. Non attendete oltre per adottare una misura, poiché può già essere troppo tardi per le vostre api.

Nel quadro del trattamento d’urgenza, le colonie interessate sono collocate in un’arnia con fogli cerei e nebulizzate in seguito con acido ossalico (cfr. la procedura indicata nel relativo prontuario del SSA).

Cfr. i prontuari rilevanti:
1.5.1. Controllo della caduta naturale della varroa
1.7.1. Trattamento d’urgenza della varroa – in arnie magazzino
1.7.2. Trattamento d’urgenza della varroa – in arnie svizzere
1.4.5. Nucleo di metà giornata